Anime resilienti

 Liberamente tratto da :

 “L’animo degli offesi” di Modesto Melis

 “Lettere” e “Diario” di Etty Hillesum.

 Entrambi prigionieri ad Auschwitz
 

In scena: Chiara Giuliani, Sabrina Barlini, Susanna Mannelli

Musiche e Canti:  Angelina Figus, eseguiti dal vivo dal Coro Femminile del Centro Studi Musicali di Carbonia 

Regia: Susanna Mannelli

Due vite  travolte dal grande sterminio  del 1940/45.

Modesto Melis, sardo, vissuto  e morto a Carbonia nel 2017, viene deportato a Mathaussen per motivi politici.

Non muore nel campo e dedica la sua vita  a raccontare ai giovani la sua esperienza di sopravvissuto.

Etty Hillesum ebrea olandese aveva  trent’anni quando è morta ad Auschwitz nel 1943.

Ha lasciato un diario che hanno pubblicato solo nel 1981.

Erano pagine  scandalose che parlavano di pace e di amore

Leggi la scheda completa